pixel facebook Voltura o Subentro? Tutto quello che c’è da sapere sulle utenze quando cambi casa!

ENERTIPS

Ansia da trasloco? Non dimenticarti di luce e gas!

Questo articolo parla di:contratti

Tutto quello che c’è da sapere sulle utenze quando cambi casa

Casa dolce casa. Cosa c’è di meglio di chiudere una lunga giornata lavorativa rilassandosi in un ambiente caldo e famigliare, ideato in ogni dettaglio per soddisfare le nostre esigenze più intime e personali? Già, ma quanta fatica per trasformare un’abitazione anonima e impersonale in un nido confortevole e accogliente.


Chiunque abbia affrontato un trasloco, del resto, sa che ogni trasferimento comporta una serie di inevitabili problematiche ricorrenti, a volte veri e propri grattacapi, da risolvere con robusta risolutezza e un briciolo di scaltrezza. E tra scatoloni, mobili da montare e colori da scegliere, l’attivazione dei contatori per il consumo di gas e luce è senz’altro una delle operazioni più urgenti a cui pensare prima di varcare la soglia di una nuova casa.

Giulia e Marco: la casa da costruire

Lo sanno bene Giulia e Marco, che per il loro decimo anniversario di matrimonio hanno deciso di regalarsi la villetta dei loro sogni, attrezzata di una veranda ombreggiata per le cene estive con gli amici e di un ampio giardino dove il piccolo Davide può giocare e scorrazzare insieme all’adorato Toby. Dopo aver faticosamente messo da parte i risparmi necessari, Giulia e Marco hanno trovato il terreno ideale per costruire la nuova casa, hanno approvato il progetto con l’impresa edile e dato finalmente avvio al cantiere.



Ora che i lavori sono quasi finiti, devono preoccuparsi delle ultime rifiniture e, naturalmente, dei contatori. Come comportarsi? Nel caso di una casa appena costruita e, di conseguenza, sprovvista di un contatore, è necessario richiedere l’installazione e l’attivazione dei contatori gas e luce, oltre all’allacciamento alla rete. Per farlo, basta individuare un venditore di energia, come Enercom, al quale affidare l’incarico di contattare direttamente il distributore assegnato dall’Autorità su base territoriale, per predisporre le misure necessarie affinché il cliente possa usufruire senza problemi dei servizi energetici.

Antonio e Michela:
subentro o voltura, questo è il dilemma!

Una procedura diversa è invece quella che dovranno affrontare Antonio e Michela, che stanno per andare a occupare l’appartamento lasciato libero da Giulia e Marco.



Nel loro caso, infatti, quando il contatore è già attivo e presente nell’abitazione ma è intestato al precedente proprietario, non è necessario richiedere l’attivazione al proprio venditore di fiducia: è possibile semplicemente cambiare l’intestazione a proprio nome senza chiudere la fornitura di energia. Antonio e Michela, dunque, dovranno solo inoltrare al proprio venditore la richiesta di voltura, una pratica molto utile anche per chi sceglie di andare ad abitare in un immobile ricevuto in eredità.

Quando invece il contatore è presente nella nuova abitazione ma è piombato, cioè chiuso dal precedente intestatario, è necessario fare richiesta di riattivazione attraverso la pratica di subentro.

Anche per questi due casi Antonio e Michela potranno rivolgersi direttamente al venditore, che da una parte si interfaccerà con il distributore per gli interventi sulla rete, dall’altra vi proporrà la migliore offerta luce e gas per illuminare e riscaldare la vostra casa nuova.

E tu? Trasloco imminente?
Non dimenticare il contatore!

Qualsiasi sia la tua situazione, ricordati sempre di verificare qual è lo stato dei contatori della casa in cui ti stai trasferendo: sarà la prima domanda che noi di Enercom ti faremo, per poterti seguire al meglio! Tornare a casa è sempre bello, ma con i giusti servizi… anche di più!

Apri Nuovi Clienti