pixel facebook Quale piano cottura scegliere: gas o elettricità?

ENERTIPS

Quale piano cottura scegliere: gas o elettricità?

Questo articolo parla di:cucina

Forse complice Masterchef o forse no, ma sono sempre di più le persone che si dedicano con passione alla cucina. Per diventare chef stellati, servono sicuramente ottime capacità, ma anche l’energia può fare la differenza! Cucinare con un piano cottura elettrico, piuttosto che a induzione non è la stessa cosa… quindi, quale scegliere? Ecco le informazioni principali per non sbagliare!

Cucinare


Piano cottura a gas

Il piano cottura a gas lo conosciamo sicuramente tutti e oggi e oggi è ancora il più diffuso in Italia. Si tratta di un piano in acciaio con fiamma regolabile, alimentata a gas, e un numero di fuochi variabile, generalmente 4 ma anche 5 o 6. Tra i principali vantaggi ci sono sicuramente la possibilità di utilizzare qualsiasi tipo di pentola e il costo ridotto rispetto ad altri modelli.

cucina a gas


Purtroppo i piani cottura a gas causano una grande dispersione di energia, mentre negli anni si è arginato il rischio legato alla pericolosità del combustibile, grazie all’aggiunta di apposite valvole di sicurezza che rilevano eventuali dispersioni di gas, interrompendo immediatamente l’alimentazione.

 

Piano cottura a resistenza elettrica

Questa tipologia di piano cottura prevede delle piastre che raggiungono temperature elevate grazie ad una resistenza elettrica. Il piano è generalmente costituito vetroceramica e il consumo energetico richiesto per la cottura è molto elevato. Inoltre, proprio per le temperature elevate che raggiungono le superfici (che permangono anche per un po' di tempo dopo l’utilizzo) è importante prestare molta attenzione.

attenzione!


Questi fuochi sono generalmente sconsigliati per la propria casa, in cui si cucina molto frequentemente, ma sono più utilizzati in contesti come le case per le vacanze. Altri due limiti riguardano il costo molto elevato di acquisto (non solo di utilizzo quindi) e la necessità di utilizzare pentole adatte, col fondo perfettamente piano.

 Piano cottura a induzione

Infine, per chi ricerca la massima efficienza energetica, ma è disposto a spendere di più rispetto a quanto necessario per l’acquisto di un piano cottura a gas, la scelta ricade sicuramente sul piano a induzione. I prezzi si sono leggermente abbassati, ma sono ancora molto più alti rispetto ai fuochi tradizionali.

piano ad induzione


Tra i vantaggi di questa scelta, come anticipato, c’è proprio l’efficienza energetica. Questo non significa che consumano meno energia, anzi, ma piuttosto che quasi tutta quella prodotta (circa il 90%) viene trasformata in calore per cucinare, senza essere dispersa nell’ambiente. Ecco perché in pochi minuti è possibile portare l’acqua a 90°. I tempi per le cotture, quindi, cambiano e le pentole devono avere un fondo ferroso.


Parlando di consumi energia, infine non dimentichiamoci del contatore e della potenza che possiamo utilizzare: non iniziamo a cucinare se sono già in funzione la lavatrice, la lavastoviglie, il forno, il phon e, perché no, la televisione!

Apri Nuovi Clienti