pixel facebook Il mercato dell’energia: il distributore, il venditore e… attenzione alle truffe

ENERTIPS

Il mercato dell’energia: il distributore, il venditore e… attenzione alle truffe

Questo articolo parla di:truffe, contratti, consumatori, aeegsi

In casa utilizziamo energia per tantissime attività, ma nonostante il tema della fornitura dell’energia sia una costante nella vita di tutti noi, molto spesso rimane “qualcosa di poco chiaro”. Con questo articolo vogliamo, prima di tutto, fare una precisazione su uno degli aspetti che spesso crea più confusione: la differenza tra fornitore e distributore di energia.

Maggior chiarezza e conoscenza ci tutelano come consumatori, permettendoci di comprendere ciò che paghiamo e non incappare in eventuali truffe.

La differenza tra fornitore e distributore di energia

La confusione che facciamo tra chi distribuisce e chi fornisce energia è dovuta al fatto che in passato questi due soggetti coincideva. Con l’avvento del mercato libero sono aumentate le aziende che operano nel settore con ruoli distinti.

Il distributore di energia è chi si occupa – come dice la stessa parola – del trasporto dell’energia fino all’utente finale. Non è il cliente che sceglie il distributore a cui far riferimento, ma esso dipende dalla zona in cui si abita, sulla base di una gara indetta dagli Enti Locali.

Tutti i lavori connessi alla rete e ai contatori, quindi, sono a carico dell’ente distributore.


Il venditore di energia invece, come ENERCOM, si incarica di acquistare energia e fornirla al cliente finale ed emetterà un'unica bolletta al consumatore, all’interno della quale la spesa comprende i servizi di vendita, i costi per il trasporto e la gestione del contatore stabiliti dall’AEEGSI, gli oneri generali di sistema, imposte e IVA. Il venditore "riscuote" queste quote dalle bollette, ma ovviamente le riversa a sua volta ai vari attori coinvolti: al distributore vanno le quote di trasporto e gestione, allo Stato e all'Autorità  tasse e oneri.


Attenzione alle truffe

Avere un’idea chiara su chi siano i soggetti in campo quando si parla di “elettricità e gas”, permette di essere consumatori consapevoli e di non incappare in disguidi, truffe o errori. Ad esempio, è importante capire che se abbiamo un problema con il contatore, non sarà cambiare il fornitore (venditore) di energia elettrica a risolvere il problema, in quanto dovremo comunque far riferimento allo stesso distributore.

Inoltre, sono sempre più frequenti le segnalazioni di truffe attraverso telemarketing o venditori porta a porta. In questa circostanza è importante essere preparati e fare molta attenzione a non fornire dati personali che possano essere usati per l’apertura di nuovi contratti con operatori diversi da quelli a cui già ci affidiamo.


Chiedete sempre se la società che vi contatta è di distribuzione o di vendita

Se si dovesse essere contattati in questo modo è importante chiedere a chi ci chiama se si parla di distribuzione o di vendita di energia, poiché nel primo caso già sapremmo che non spetta a noi fare alcuna scelta o sottoscrivere alcun accordo. Se chi si presenta, invece, afferma di essere un addetto di una società che vende energia, è opportuno informarsi e documentarsi in modo attento prima di comunicare qualsiasi informazione personale o mostrare la bolletta.


E Enercom cosa fa?

Siamo convinti che il mercato dell'Energia, così complesso e regolamentato da tanti attori, debba basarsi sulla trasparenza e la scelta consapevole. Per questo rispettiamo il vostro tempo e l'intimità delle vostre case, mettendo a completa disposizione il nostro Customer Care e ogni singolo negozio sul territorio. Vi aspettiamo!


Apri Nuovi Clienti