pixel facebook Canone Rai

ENERWIKI

La guida di ENERCOM al mondo dell'energia

Guide, normative, procedure

Canone Rai

Chi è tenuto al pagamento del Canone TV?

È tenuto al pagamento del Canone chiunque detiene un apparecchio televisivo. Per apparecchio televisivo si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente - in quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari -  oppure tramite decoder o sintonizzatore esterno, secondo la definizione contenuta nella nota del 20 aprile 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico. Il Canone è dovuto una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della stessa famiglia anagrafica, indipendentemente dal numero di abitazioni in cui sono presenti apparecchi tv.

Chi deve pagare il Canone in famiglia, se la moglie ha sempre pagato l'abbonamento tv mentre l'utenza elettrica residenziale è invece intestata al marito?

Se marito e moglie appartengono alla medesima famiglia anagrafica, il Canone è dovuto una sola volta. Il Canone sarà addebitato solo sulla fattura per la fornitura di energia elettrica intestata al marito e l'Agenzia delle entrate procederà alla voltura del Canone di abbonamento nei confronti del marito. Nessuna dichiarazione sostitutiva deve essere presentata dalla moglie o dal marito.

L'utenza elettrica fa presumere la detenzione di un apparecchio ricevente?

Sì, dal 1° gennaio 2016, la detenzione di un apparecchio si presume nei confronti dei titolari di utenza di fornitura elettrica ad uso domestico residente e il Canone viene addebitato nelle fatture per la fornitura di energia elettrica.

Sono titolare di una utenza elettrica residente e di una utenza elettrica non residente. Su quale fattura viene addebitato il Canone?

Il Canone è addebitato esclusivamente sull'utenza di tipo residenziale.

Sono titolare di due utenze elettriche residenti, e il Canone è stato addebitato su entrambe. È corretto?

In generale non si dovrebbe essere titolari di più di un'utenza elettrica di tipo domestico residenziale. In ogni caso, si suggerisce di verificare che i riferimenti anagrafici e il codice fiscale presenti nei due contratti siano aggiornati. Per conoscere le modalità per richiedere il rimborso del Canone non dovuto è necessario attendere un apposito Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate, in corso di emanazione.

Sono titolare di due contratti elettrici residenti: su quale mi verrà addebitato il Canone?

In generale non si dovrebbe essere titolari di più di un'utenza elettrica di tipo domestico residenziale. Il Canone verrà addebitato sul contratto della tipologia "clienti residenti" (D2) ove l'altro sia della tipologia "altri clienti domestici" (D3). Qualora invece i contratti fossero entrambi della tipologia "clienti residenti" (D2), verrà addebitata la fornitura con attivazione più recente.

Ho attivato una nuova utenza elettrica: da quando è addebitato il Canone?

Il Canone è addebitato dal mese di attivazione della fornitura. L'addebito avverrà nella prima fattura elettrica utile, dove saranno addebitate le rate già scadute.

Ho cambiato impresa elettrica: devo comunicare qualcosa ai fini dell'addebito delle rate di Canone successive allo switch?

No. Le rate saranno addebitate dalle due imprese elettriche secondo i periodi di relativa competenza.

Se non possiedo apparecchi televisivi, ma sono titolare di utenza elettrica residente, come faccio a superare la presunzione di detenzione?

Per superare la presunzione di detenzione di apparecchi televisivi è necessario presentare la dichiarazione di non detenzione, compilando il Quadro A della dichiarazione sostitutiva pubblicata sui siti www.agenziaentrate.gov.ite www.canone.rai.it. Tale dichiarazione ha validità annuale.

Se il pagamento della bolletta viene eseguito decurtando l'importo del Canone RAI, cosa succede?

Secondo quanto stabilito dall'art. 4, comma 3, del D.M. n. 94 del 13 maggio 2016 (Regolamento recante attuazione dell'articolo 1, comma 154, della legge 28 dicembre 2015, n. 208), “In nessun caso il mancato pagamento del canone comporta il distacco della fornitura di energia elettrica”.

Chi è esentato dal pagamento del Canone RAI?

Sono esentati dal pagamento del Canone:

  • Possessori di soli apparecchi radio o computer privo di sintonizzatore TV.
  • Persone da 75 anni di età e reddito non superiore a 6.713,98 euro (compresi redditi di familiari conviventi). La Legge prevede di costituire un fondo per finanziare l'estensione dell'agevolazione portando il limite reddituale da 6.713,98 euro a 8.000 euro.
  • Ospedali militari, Case del Soldato e Sale convegno dei Militari delle Forze Armate.
  • Militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Armare della NATO di stanza in Italia.
  • Agenti diplomatici e consolari, secondo le caratteristiche previste (verifica sul sito della RAI).
  • Esercizi di riparazione o commercializzazione di apparecchiature di ricezione radio televisive.
Apri Nuovi Clienti